MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:

RICERCA ARTICOLI







Schede descrittive patologie comuni
"Leucoplachia o Leucoplasia"
Versione mobile

Leucoplachia o Leucoplasia

Neoplasie e iperplasie epiteliali
Categoria: Malattie della pelle


Descrizione
Papula o placca persistente biancastra delle mucose, caratterizzata istologicamente dalla presenza di cheratinociti atipici, soprattutto negli strati inferiori dell'epitelio.
Eziologia
L'uso di tabacco, soprattutto in associazione con l'alcol, rappresenta un sicuro fattore di rischio per le forme del cavo orale.


Come si manifesta
La lesione inizia come papula biancastra asintomatica e persistente, che in tempi variabili diventa placca irregolare oppure nodulo con superficie verrucosa. Nel contesto delle lesioni si possono osservare aree rosse (leucoeritoplachia o leucoeritroplasia). Tardivamente sono possibili sanguinamenti e ulcerazione, segni di avvenuta infiltrazione del derma.

Leucoplachia o Leucoplasia


Esami
Istopatologia
E' una forma di carcinoma in situ, caratterizzata da cheratinociti atipici soprattutto degli strati inferiori dell'epitelio e da cellule discheratosiche (praticamente indistinguibile dall'eritroplachia e dalla malattia di Bowen).

Diagnosi differenziale
La diagnosi di certezza solo istologica. La forma del cavo orale va distinta soprattutto da una leucocheratosi isolata, che generalmente risolve dopo che la causa inducente stata eliminata.


Terapia
L'asportazione chirurgica il trattamento da preferire. In alternativa, diatermocoaugulazione oppure crioterapia.