MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:

RICERCA ARTICOLI







Schede descrittive patologie comuni
"Dermatite allergica da contatto (DAC)"
Versione mobile

Dermatite allergica da contatto (DAC)

Dermatite eczematosa
Categoria: Malattie della pelle


Descrizione
Malattia infiammatoria della cute, cronica, immunomediata da linfocitiT.
Epidemiologia
Estremamente frequente in ambito sia professionale sia extraprofessionale, rappresenta il 50% di tutte le dermatiti; la DAC da nichel presente nel 7-10% della popolazione femminile.
Eziopatogenesi
Sostanze chimiche semplici (come metalli) superano la barriera di superficie e attraversano l'epidermide, ove si legano con molecole proteiche (carrier), trasformandosi da antigeni incompleti (apteni) in antigeni completi, immunogeni. Il processo avviene soprattutto a opera delle cellule di Langerhans, che li presentano ai linfociti T della zona paracorticale del linfonodo, che diventano in tal modo linfociti-memoria (fase di sensibilizzazione, della durata di 5-7 giorni). In seguito a un successivo contatto con l'antigene si manifesta la fase di elicitazione, nella quale i linfociti T raggiungono l'epidermide e inducono il danno tissutale. Nel cso delle fotodermatiti allergiche da contatto la trasformazione dell'aptene in antigene avviene per l'intervento determinante delle radiazioni ultraviolette sugli apteni.
Dermatopatologia
Caratteristiche sono la spongiosi, cio l'edema intercellulare, l'exocitosi linfocitaria e la vescicola spongiotica, con infiltrato ed edema dermico; queste alterazioni sono piu' marcate nella fase acuta della malattia.

Dermatite allergica da contatto (DAC)

Dermatite allergica da contatto (DAC)


Come si manifesta
Le lesioni, in genere pruriginose, compaiono nella sede di contatto (lesioni primarie) e si possono diffondere a distanza (lesioni secondarie). Esse sono costituite da macule, vescicole, essudazione sierosa e successiva formazione di squamo-croste. La sede clinica condiziona l'aspetto delle lesioni ora piu' secche e desquamanti (cuoio capelluto),ora essudanti (viso) ecc. La complicazione piu' frequente la sovrainfezione microbica.

Dermatite allergica da contatto (DAC)


Esami
I test allergologici epicutanei risultano positivi. Nel caso di fotodermatiti da contatto allergiche si ricorre ai foto-test.

Terapia
I farmaci elettivi sono i cortisonici topici, soprattutto nelle fasi acute. Gli emollienti e gli idratanti servono al ripristino della barriera cutanea. Indispensabile la prevenzione.