MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:

RICERCA ARTICOLI







Schede descrittive patologie comuni
"Contratture ai muscoli"
Versione mobile

Contratture ai muscoli

E' tutta colpa delle cattive posizioni. Ecco quali sono quelle giuste

Descrizione
I dolori alla schiena dovuti all'artrosi, alla scoliosi, all'ernia al disco, alla gravidanza o all'osteoporosi possono essere ulteriormente aggravati da contratture muscolari, che provocano un irrigidimento dei muscoli della schiena.
In alcuni casi, le contratture dei muscoli possono essere la causa di mal di schiena passeggeri, che durano soltanto qualche settimana.
La ragione delle contratture spesso collegata alle cattive posizioni che si assumono durante la giornata. Ecco, quindi, quali sono le posture scorrette pi comuni e alcuni suggerimenti per evitarle.


Consigli
Sollevare i pesi
Nella maggior parte dei casi, per sollevare un peso da terra, per esempio un sacchetto della spesa, si sposta il busto in avanti e si raccoglie l'oggetto, caricando tutto il peso proprio sulla colonna lombare.
Il movimento corretto, invece il seguente:
- piegarsi sulle ginocchia, tenendo le gambe un po' divaricate;
- raccogliere il peso con entrambe le braccia e con il busto soltanto leggermente spostato in avanti;
- rialzarsi lentamente.
Inoltre, sempre bene evitare di portare valigie e sacchetti pesanti con una mano sola, perch in questo modo si tende a oscillare dalla parte del peso e a caricare eccessivamente la schiena.
Sulle gambe
Se si deve spostare un mobile, spesso ci si limita a spingerlo con la schiena, sottoponendola a uno sforzo eccessivo. Il movimento corretto consiste, invece, nell'usare le gambe come perno per fare forza e spingere.
Inoltre, bene ricordare che meglio spingere un peso piuttosto che tirarlo.
Quando necessario stare a lungo fermi in piedi (come quando si aspetta l'autobus), non bisogna appoggiarsi a entrambe le gambe, per evitare carichi eccessivi alla colonna lombare.
E', invece, utile cercare di sollevare prima una gamba e poi l'altra, per esempio appoggiando il piede sul marciapiede.
Chi sta molte ore seduto, invece, per esempio davanti al computer, dovrebbe usare una sedia con uno schienale che costringa la schiena a stare ben diritta. Pi precisamente:
- il sedile e lo schienale devono formare un angolo retto,
- le ginocchia devono essere piegate a 90 gradi.
In automobile
Quando si viaggia in automobile, non bisogna tenere lo schienale troppo in avanti e avere le braccia molto piegate.
Non giusto neanche, per, stare troppo indietro con il sedile e dover allungare eccessivamente le braccia per raggiungere il volante.
In entrambi i casi, infatti si forza troppo la schiena e si irrigidiscono i muscoli.
La posizione corretta prevede, invece, che:

- lo schienale sia leggermente inclinato,
- la schiena e il collo siano ben appoggiati al sedile,
- le braccia siano soltanto leggermente piegate.