MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:
 
RICERCA ARTICOLI

 




Medicina di base (Articoli - 2003-09-05 20:21:16)

Il clisma opaco

I clisma opaco č un esame radiologico (in cui, cioč, si utilizzano i raggi X), che permette di visualizzare con molta cura la forma del colon e la sua superficie interna, ricoperta da mucosa.

I clisma opaco è un esame radiologico (in cui, cioè, si utilizzano i raggi X), che permette di visualizzare con molta cura la forma del colon e la sua superficie interna, ricoperta da mucosa.
Da qualche anno si preferisce eseguire quasi sempre un particolare tipo di clisma opaco, definito "a doppio mezzo di contrasto", grazie al quale è possibile ottenere una visione migliore del colon, rispetto al passato.
Con questa tecnica, oltre al mezzo di contrasto (il bario, che risulta opaco ai raggi X), all'interno del colon è insufflata (cioè soffiata sotto pressione) anche una certa quantità di aria.
In questo modo, il mezzo di contrasto aderisce alle pareti, visualizzandone la struttura.

Quando serve e cosa si scopre
Poichè espone alcune parti dell'organismo ai raggi X, il clisma opaco va effettuato solo se il medico lo ritiene necessario, di solito in presenza di determinati sintomi, come per esempio: sanguinamento dal retto,
presenza di sangue nelle feci (anche occulto, cioè non visibile a occhio nudo),
dolori all'addome (con o senza perdite di sangue dal retto).

Questi disturbi non sono necessariamente la spia di malattie gravi, quali, per esempio, i tumori. Spesso, infatti, il sanguinamento è dovuto alla presenza di emorroidi (vene dilatate della zona anale), che provocano questo disturbo al momento dell'evacuazione
Se, però, tali sintomi si manifestano all'improvviso, per esempio in una persona anziana oppure in persone che hanno avuto in famiglia alcuni casi di tumore al colon, il clisma opaco si rende quanto mai necessario.

Che cosa scopre

Il clisma a doppio mezzo di contrasto (bario e aria) è in grado di evidenziare la presenza di: polipi (piccole escrescenze, piatte o a forma di pallina, che si sviluppano nel canale intestinale);
stenosi del colon (ovvero restringimenti dell'organo tali da ostacolare il passaggio di ciò che è contenuto all'interno del colon);
diverticoli (piccole sporgenze a forma di sacca che si formano più di frequente nelle zone caudali, cioè più basse, del colon in numero più o meno elevato);
tumori presenti a livello sia del colon sia del retto.

Se si č stitici
La stipsi è un problema molto frequente, che si può risolvere arricchendo la dieta di fibre, di frutta, di verdura e di acqua, elementi che aiutano a regolarizzare le funzioni intestinali. In caso di stitichezza, il clisma opaco non è indicato.
Tuttavia, il medico può richiederlo in alcune situazioni particolari, cioè per evidenziare eventuali malformazioni del colon oppure del retto, come per esempio: il "mega-colon" (più di 12 centimetri di diametro) o il "mega-retto" (più di 7 centimetri), cioè dilatazioni abnormi di questi due organi.
In questi casi, abbastanza rari, oltre che a causa di un difetto presente fin dalla nascita, l'aumento delle dimensioni del colon può essere dovuto, specialmente nei bambini, anche a problemi di tipo psicologico;
le neuropatie o neuromiopatie viscerali, ossia gravi malattie dell'intestino, che sono caratterizzate dalla degenerazione e, quindi, dalla distruzione dei nervi o dei muscoli del colon (va detto, però, che si tratta di un'eventualità che si verifica piuttosto raramente).



OSPEDALE MAGGIORE DI MILANO
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Radiologia - Pad. Guardia accettazione

Nome Paziente:......Luca Rossi
tumori presenti a livello sia del colon sia del retto

OSPEDALE MAGGIORE DI MILANO
Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Radiologia - Pad. Guardia accettazione

Nome Paziente:......Luca Rossi
N° cartella:.............656754
Data di nascita:.......07/09/1948

Esame:...................clisma a D. C. (87652)
Del: 10/05/99..........alle ore: 11.02

Clisma opaco______________________________

Referto:
L'indagine è stata eseguita a doppio mezzo di contrasto.
La sospensione di bario risale agevolmente tutte le sezioni dell'intestino crasso dimostrando ovunque una buona canalizzazione. La successiva insufflazione di aria distende bene le pareti coliche. Presenza di fitta diverticolosi del sigma con tratto intermedio parzialmente mascherato dal cieco in sede pelvica.

Dottore
...............

La preparazione

Alcuni giorni prima di sottoporsi all'esame, è necessaria una preparazione adeguata, da effettuare in casa propria. Ecco che cosa bisogna fare: seguire una dieta particolare, senza scorie, per evitare residui solidi;
utilizzare lassativi (sotto prescrizione del proprio medico) che, aumentando l'acqua nel colon, ne favoriscono i movimenti necessari all'evacuazione;
fare uso di clisteri, tramite apposite perette, per svuotare bene l'intestino e ripulirlo dalle feci.



Dove e come si effettua

Il clisma opaco si può effettuare nei reparti di radiologia di qualsiasi ospedale e viene eseguito da un radiologo.
E' un esame mutuabile, che richiede cioè soltanto il pagamento del ticket se eseguito in centri pubblici o convenzionati.
Generalmente, viene effettuato entro un mese dalla richiesta, su preno
tumori presenti a livello sia del colon sia del retto.




L'identikit del colon e come si intepreta il referto
Il colon è la parte dell'intestino crasso (il tratto finale dell'intestino, la cui funzione principale è quella di assorbire l'acqua dai residui non digeriti degli alimenti) che termina con il retto.
Il colon è suddiviso in quattro parti distinte:

il colon ascendente (situato nell'addome lungo il fianco destro);
il colon trasverso (collocato tra il fegato e la milza);
il colon discendente (posto sul fianco sinistro),
il sigma (ripiegato a S, che termina nel retto).

A doppio mezzo di contrasto: questa espressione indica che il bario (il mezzo di contrasto) è stato introdotto nel retto insieme all'aria.
La sospensione di bario risale agevolmente...: questa frase significa che l'introduzione di bario non ha incontrato ostacoli, ovvero formazioni tali da restringere o invadere la cavità esplorata; non si registra, quindi, la presenza di tumori, di polipi o di stenosi (restringimenti).
La successiva insufflazione d'aria distende bene le pareti coliche: viene immessa una certa quantità di aria nell'intestino, che fa aderire il bario (la sostanza radio-opaca) alle pareti del colon e riesce così a distenderle bene.
Fitta diverticolosi del sigma: indica la presenza di diverticoli, cioè di piccole sporgenze nel sigma, che è la parte compresa tra il colon discendente e il retto.
Tratto intermedio parzialmente mascherato dal cieco in sede pelvica: indica che il tratto intermedio del sigma è parzialmente coperto dal cieco (la parte del colon più alta, che, in alcune persone, può essere mobile e quindi spostarsi).
Il radiologo segnala che, proprio per questo motivo, la visualizzazione del tratto del sigma non è stata ottimale.

Fonte: La redazione