MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:

RICERCA ARTICOLI







Odontoiatria (Articoli - 2003-08-04 21:20:57)

Intarsi e faccette

Un intarsio un restauro cementato su un morale o premolare e precisamente sulla parte masticatoria.

Un intarsio è un restauro cementato su un morale o premolare e precisamente sulla parte masticatoria.
Grazie agli intarsi è possibile ricostruire con buoni risultai parti estese di dente e contribuisce a tutelare la struttura dentale sana.
Valida la soluzione dell'intarsio in diversi casi:
- al posto di una grande otturazione in quanto più robusto
- per evitare l'utilizzo dell'amalgama nelle otturazioni
- per ottenere un buon risultato di un otturazione nei denti posteriori.

Materiali, Come si fa un intarsio
Materiali
Diversi i materiali utilizzabili per costruire un intarsio , decisi sulla base di parametri di estetica e di carico masticatorio

1- Ceramica : Risultato estetico naturale poiche viene utilizzato un colore simile al colore dei denti naturali
2- Oro
3- Resine composite


Come si fa un intarsio
Inizialmente viene rimossa la parte danneggiata del dente e successivamente modellata per ospitare l'intarsio
Viene poi fatta un'impronta che servirà da modello per l'intarsio
Prima dell'intarsio definitivo in alcuni casi viene applicato un restauro provvisorio.

Le faccette
Le faccette sono sottili gusci di ceramica o di altro materiale comunque sempre di colore simile ai denti naturali che ricoprono la parte frontale dei denti anteriori
Sono utili per :
- Coprire macchie permanenti
- Nascondere spazi tra i denti
- Per correggere difetti ortodontiche
- Per correggere difetti dello smalto
- Per rivestire denti usurati e scheggiati


Materiali
Possono essere :

- Ceramica : aspetto simile ai denti naturali e mantengono con il tempo colore e lucentezza
- Resine composite


Come si fa una faccetta
Al dente viene limitato uno strato di smalto per poter ospitare la faccetta e successivamente viene presa un'impronta che servirà da modello per la costruzione della faccetta.
In alcuni casi in attesa della faccetta definitiva ne verrà applicata una provvisoria.




Cura
Spazzolare intarsi e faccette dopo ogni pasto e ricordarsi dello scovolino e del filo interdentale prestando maggior attenzione al bordo gengivale.
Non mangiare cibi duri e recarsi dal dentista ogni sei mesi per effettuare un controllo.









Fonte: La redazione