MedicinaOltre.com PATOLOGIE    DIZIONARIO MEDICO     CONTATTI     PUBBLICITA'    CREDITS     HOME 
MedicinaOltre - guida pratica per la famiglia
TUTTI GLI ARTICOLI:
RICERCA SU TUTTO IL SITO:

RICERCA ARTICOLI







Medicina di base (Articoli - 2003-07-09 20:37:21)

Rivitalizzazione del viso

I trattamenti antinvecchiamento si avvalgono dell'assunzione di vitamine, oligoalimenti, antiradicali liberi, Coenzima Q 10, selenio e magnesio.

La senescenza è un processo fisiologico di involuzione cellulare il cui progredire dipende:
Dalle patologie sofferte
Dal patrimonio genetico
Dalle condizioni di crescita
Dal tipo di alimentazione e nutrizione
Dallo stato di benessere del sistema circolatorio
Dalle condizioni di vita e dallo stress

I trattamenti generali antinvecchiamento si avvalgono dell'assunzione di vitamine, oligoalimenti, antiradicali liberi, Coenzima Q 10, selenio e magnesio.
L'invecchiamento cutaneo ha inizio nel momento in cui la pelle, giunta alla completa maturità morfologica e funzionale, inizia a mostrare i primi segni di senescenza, ciò è legato a due tipi di fattori:
1. fattori estrinseci ossia esterni come lo stile di vita, il tipo di alimentazione, l'ambiente, il clima, l'esposizione solare, gli avvenimenti stressanti.
2. fattori intrinseci ossia interni come la struttura genetica individuale, la composizione chimico fisica della cute e la microcircolazione cutanea
L'aspetto della cute invecchiata è dato soprattutto:
dall'alterazione dell'elastina e del collagene
dalla diminuzione dell'acido jaluronico
dalla diminuzione dei glucosaminoglicani
dall'aumento di acido condroitinsolfato
Ciò comporta un assottigliamento della cute, una riduzione dell'elasticità ed una aumentata mobilità sui piani profondi.
Quindi per ringiovanire l'aspetto del viso è necessario:
aumentare il ricambio cellulare
diminuire la coesione delle cellule più superficiali della cute detti corneociti
stimolare il derma
aumentare il trofismo muscolare
diminuire la profondità delle rughe

I trattamenti medici principali per soddisfare queste esigenze sono:
valutazione e controllo dietologico
integratori alimentari
rivitalizzanti intradermici (estratti da sperma di trota, glucosamina solfato, acido jaluronico puro, derivati omeopatici)
peelings chimici
dermal fillers (collagene, acido jaluronico)
fillers (silicone, artecoll, dermalive, coaptite, bioalcamid, acquamid, new fill)
tossina botulinica



Fonte: La redazione